T.A.R. Sicilia – Catania, Sez. IV, 19 gennaio 2009, n. 124. Con la suindicata sentenza il T.A.R. della Sicilia ha stabilito che non costituiscono oggetto di accesso gli atti interni dell'Amministrazione di corrispondenza con l'ufficio legale e contenzioso del lavoro concernenti una controversia con il dipendente. Ad avviso del T.a.r, infatti, tali atti potrebbero contenere specifiche informazioni o particolari indicazioni volte a indirizzare in una direzione determinata la strategia defensionale dell'Amministrazione. L'accesso, pertanto, consentirebbe al terzo di invadere la sfera del segreto professionale intercorrente tra i legali ed i propri assistiti.

Condividi questo articolo