Consiglio di Stato, Sezione VI, sentenza 2 marzo 2009, n. 1162 In applicazione del principio del raggiungimento dello scopo, le norme sulla partecipazione al procedimento amministrativo non possono essere applicate meccanicamente e formalisticamente, dovendosi escludere il vizio nei casi in cui la finalità sia stata raggiunta anche in difetto della comunicazione di avvio o vi sia comunque un atto equipollente alla comunicazione formale

Condividi questo articolo