A seguito di un'attenta attività istruttoria messa in campo dallo studio, il TAR Lazio, visto il piano di mobilità per l'anno 2009, ha riconosciuto il diritto di un Agente di P.P. ad ottenere dal Ministero una nuova pronuncia sulla domanda di trasferimento per assistere un familiare disabile che tenga conto dei posti ritenuti disponibili con il suddetto piano di mobilità.

Condividi questo articolo