Dopo una lunga battaglia legale, un appartenente alle forze di polizia è riuscito ad ottenere il riconoscimento ad essere trasferito per poter assistere il padre disabile. Con la sentenza 1094/2006 il TAR Lazio ha affermato che, visti gli ulteriori documenti forniti all'Amministrazione per chiedere una nuova determinazione sulla domanda di trasferimento, il ricorente possisede i requisiti di continuità ed esclusività e, quindi, ha diritto ad essere trasferito nella sede richiesta.

Condividi questo articolo