Il TAR Lazio dopo oltre quindici anni ha riconosciuto erronea la diagnosi medica di inidoneità al servizio di Polizia espressa dalla competente Commissione ministeriale nei confronti di un candidato escluso dall'arruolamento. Grazie alla pronuncia del tribunale, l'interessato sarà assunto con diritto alla ricostruzione della carriera e al risarcimento dell'ingiusto danno subito.

Condividi questo articolo