Lo studio fornisce assistenza legale ad un Assistente di P.P. affetto da sindrome ansioso-depressiva collegata a fatti avvenuti durante il servizio.Nel corso di tale attività, a seguito di silenzio-rifiuto opposto dall'istituto penitenziario interessato, è stato proposto ricorso al TAR dl Lazio, il quale ha riconosciuto il dritto del ricorrente ad ottenere il documento richiesto.Il citato documento, unitamente alla restante attività, costituisce elemento fondamentale per accertare il legame fra la malattia sofferta dall'Assistente e il servizio da lui svolto.

Condividi questo articolo