Il TAR Campania ha riconosciuto il diritto di un Agente di Polizia Penitenziaria ad essere trasferita presso la sede richiesta perchè collacatasi in posizione utile a seguito di partecipazione ad interpello ordinario. Il Ministero aveva rifiutato di eseguire il trasferimento per esigenze organizzative ma il giudice adito ha osservato che “l’Amministrazione nel momento in cui indice l’interpello per la copertura di determinati posti manifesta la sua volontà di ricoprire i posti medesimi”

Condividi questo articolo