Anche il TAR Campania ha riconosciuto che l'art. 24 della legge 183/2010 nel riformare l'art. 33 della legge 104/1992 ha eliminato i requisiti di continuità e di esclusività. La Pubblica Amministrazione, pertanto, deve concedere il trasferimento al familiare che si occupa del disabile, senza poter pretendere, viceversa, la dimostrazione della sussistenza di continuità ed esclusività.

Condividi questo articolo