Consiglio di Stato, Sez. VI, 20 gennaio 2009 n. 262.E' inammissibile la censura di disprità di trattamento per l'irrogazione di diverse sanzioni disciplinari a più dipendenti pubblici, non essendo fra loro comparabili le rispettive situazioni e responsabilità

Condividi questo articolo