Una ex dipendente statale, collocata in congedo perchè affetta da Morbo di Parkinson, ha presentato ricorso alla Corte dei Conti per il riconoscimento del diritto a percepire il trattamento pensionistico di cui all'art. 2, comma 12, della legge 8.8.1995, n. 335. Il giudice ha deciso che deve essere “riconosciuto il diritto della (….) al ripristino del trattamento pensionistico di inabilità ai sensi dell'art. 2, comma 12, della legge 335/1995, a decorrere dal giorno dell'intervenuta riduzione. Sugli arretrati spettanti, costituiti dalle differenze sui ratei pensionistici già riscossi, competono interessi legali e rivalutazione monetaria”

Condividi questo articolo