A.A. era stato escluso dall'arruolamento in Polizia di Stato perche ritenuto affetto da discromatopsia. A seguito di ricorso, il TAR Lazio, valutate le prove documentali fornite, ha disposto una nuova verificazione da effettuarsi presso il Centro di Reclutamento dei Carabinieri. Visto l'esito positivo e il giudizio di idoneità al servizio emesso dalla Commissione medica incaricata, il giudice ha accolto il ricorso, annullando il precedente provvedimento di inidoneità e condannando il Ministero al pagamento di € 1'000,00 di spese legali.

Condividi questo articolo