Il Consiglio di Stato con ordinanza n. 3576/08 ha sospeso l'efficacia della sentenza con la quale il T.A.R. Lazio aveva rigettato il ricorso presentato da un Agente di P.P. che aveva chiesto il trasferimento ai sensi della legge 104/1992 da Pisa a Potenza per assistere il padre. Il diniego opposto dal Ministero riguardava la mancanza del requisito della esclusività nellassistenza. La motivazione dell'ordinanza del Consiglio di Stato è lapidaria: “considerato che, ad un primo sommario esame, sussistono elementi tali da far ragionevolmente prevedere un esito favorevole dell'appello”.

Condividi questo articolo