Medici Polizia di Stato

È stato pubblicato il bando di concorso per l’assunzione di 40 medici nel corpo della Polizia di Stato.

i 40 posti disponibili sono così divisi:

  • 10 posti per specializzati in Medicina del lavoro;
  • 9 posti per specializzati in Medicina legale;
  • 3 posti per specializzati in Cardiologia;
  • 3 posti per specializzati in Ortopedia;
  • 2 posti per specializzati in Oculistica-Oftalmologia;
  • 3 posti per specializzati in Medicina interna o specializzazioni equipollenti;
  • 2 posti per specializzati in Anestesia e rianimazione;
  • 1 posto per specializzati in Otorinolaringoiatria;
  • 2 posti per specializzati in Patologia clinica;
  • 1 posto per specializzati in Neurologia;
  • 2 posti per specializzati in Psichiatria;
  • 1 posto per specializzati in Medicina dello sport;
  • 1 posto per specializzati in Medicina e chirurgia d’accettazione e d’urgenza o specializzazioni equipollenti.

Dei 40 posti disponibili 20 sono così riservati:

  •  4 posti sono riservati a favore del personale del ruolo degli ispettori tecnici – settore sanitario e del ruolo direttivo tecnico – settore sanitario della Polizia di Stato;
  • 4 posti sono riservati al personale dei restanti ruoli della Polizia di Stato con almeno 5 anni di anzianità di servizio;
  • 10 posti sono riservati al coniuge e ai figli superstiti oppure ai parenti in linea collaterale di secondo grado (se unici superstiti) del personale delle Forze Armate e delle Forze di Polizia deceduto in servizio e per causa di servizio;
  • 1 posto è riservato agli Ufficiali che abbiano terminato senza demerito la ferma biennale;
  • 1 posto è riservato a chi ha conseguito il diploma di maturità presso il Centro Studi di Fermo.

Nel caso in cui i posti riservati non ricoperti per insufficienza di riservatari idonei saranno devoluti agli altri concorrenti idonei secondo l’ordine della rispettiva graduatoria di merito.

Per poter partecipare al concorso bisogna presentare la domanda entro il 3 febbraio 2022.

La domanda per partecipare al concorso dovrà essere presentata utilizzando solamente la procedura indicata sul portale dei concorsi della Polizia di Stato.

Il Concorso prevede le seguenti fasi:

  • prova preselettiva;
  • accertamenti psico-fisici;
  • accertamento attitudinale;
  • prove scritte (una di carattere generale, l’altra specialistica);
  • valutazione dei titoli;
  • prova orale.

Oltre al possesso della cittadinanza italiana ed altri requisiti, meglio specificati nel bando, tra i requisiti previsti vi è il non aver compiuto il 35° anno di età alla data di scadenza del bando, l’essere in possesso della laurea in Medicina e Chirurgia e del diploma di specializzazione per la posizione per la quale si concorre, l’aver conseguito l’abilitazione professionale ed essere iscritti all’albo dei Medici-Chirurghi o aver presentato la domanda di iscrizione.

Il limite anagrafico massimo previsto è elevato fino ad un massimo di tre anni, in relazione all’effettivo servizio militare prestato dai concorrenti.

Se sei interessato a partecipare al bando ma non hai i requisiti, come ad esempio quello dell’età, o non hai superato una delle prove puoi contattare il nostro Studio e verificare se sussistono i presupposti per impugnare il bando o l’esclusione.

Lo Studio Legale Parente ha già ottenuto numerose pronunce favorevoli sia in relazione a concorsi per l’accesso ai corpi armati che prevedevano una disparità di trattamento in forza di età o per mancato superamento di una o più prove.

Forte della enorme esperienza maturata negli anni, lo Studio Legale Parente è pronto ad aiutarti nella difesa dei tuoi diritti, compresa l’esclusione dal concorso. Chiamaci anche solo per un consulto. Il nostro Studio punta sempre al raggiungimento dell’obiettivo.

Contattaci: 06.42020421

Scrivici a info@studiolegaleparente.com

Condividi questo articolo

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on google
Commenti recenti