A seguito dell’entrata in vigore del D.L. 95/2012, convertito in L. n. 135/2012, contenente disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica, il Comando Generale dell'Arma ha deciso di operare dei rilevanti tagli alle graduatorie dei concorsi indetti per l'arruolamento in qualità di carabiniere ed allievo maresciallo. Trincerandosi dietro una disposizione del bando di concorso, sono state così sacrificate le aspettative lavorative e di vita di numerosi giovani, che si sono trovati in qualche giorno da idonei vincitori ad esclusi. Molti di essi si stanno perciò rivolgendo al nostro studio per verificare l'eventualità di intraprendere un'azione legale. E', infatti, opportuno, acquisire tempestivamente la documentazione in possesso dell'Arma, per chiarire come possa una manovra studiata per gli anni a venire incidere così significativamente su concorsi già conclusi e che tanto hanno comportato in termini di costi per i giovani e per la stessa Amministrazione. Chiunque sia interessato può contattarci.

Condividi questo articolo