Importante pronuncia cautelare del Consiglio di Stato (n. 853/2009). Una società esclusa da un importante appalto per non avere dichiarato una senteza di condanna relativa ad un fatto reato depenalizzato ha ottenuto giustizia innanzi al Supremo Collegio. Le sentenze revocate ex art. 673 c.p.p., infatti, non solo non possono fondare un provvedimento di esclusione da un appalto, ma neppure debbono essere conservate nel casellario giudiziale.

Condividi questo articolo