Il dipendente precario di una A.S.L., che aspiri alla stabilizzazione, dovrà rivolgersi per tutelare i suoi diritti al Giudice ordinario e non a quello amministrativo. E' quanto ha deciso il T.A.R. Lazio – Sez. III^ – nella sentenza n. 2551/2008. In allegato la sentenza.

Condividi questo articolo