I Giudici di Palazzo Spada rimettono al vaglio della Corte Costituzionale l'art. 75 della L. n. 599/1954, per violazione degli artt. 3 e 97 della Costituzione. La predetta norma, infatti, in materia di sanzioni disciplinari di stato del personale delle Forze Armate, prevede che l'Amministrazione possa discostarsi anche “in malam partem” dalle proposte della Commissione di disciplina, al contrario di quanto avviene per i dipendenti pubblici. Per il Consiglio di Stato ciò comporta la violazione dei principi di uguaglianza e di buona amministrazione di cui ai citati articoli 3 e 97 della nostra Carta Costituzionale. Si attende la pronuncia della Consulta.

Condividi questo articolo