Il Sig. G.F. è stato escluso dal concorso indetto dall'Arma dei Carabinieri, che aveva ritenuto il proprio tatuaggio visibile. Non rassegnandosi e contestando il vestiario consegnatogli in sede di vestizione, l'articolata l'ha visto trionfare, ottenendo l'ordinanza n. 1330/2016 dal Giudice Amministrativo del Lazio.

Condividi questo articolo