Parere favorevole TAR concorso

Prove ginniche: TAR ordina ripetizione

Prove ginniche: TAR ordina ripetizione con due diverse ordinanze (numeri 00787/2022 e 07140/2022). Lo Studio Legale Parente ha ottenuto l’accoglimento da parte del TAR del Lazio della richiesta di consentire a due candidati di rifare le prove fisiche nei rispettivi concorsi (Allievi Finanzieri e Allievi Marescialli Carabinieri).

In entrambi i casi, i candidati non avevano concluso nei tempi massimi le prove di efficienza fisica.

Nel primo concorso la questione riguarda la prova di nuoto, nella quale erano presenti solo due cronometristi per sei partecipanti. In tale situazione il giovane rappresentato dallo Studio Legale Parente avrebbe concluso con un tempo di pochi centesimi di secondo superiore a quello massimo.

La seconda ordinanza riguarda la corsa piana dei 1000 metri nell’ambito del concorso per Allievi Marescialli Carabinieri. Durante la prova il tabellone riportante i tempi di tutti i candidati non funzionava, e il candidato rappresentato avrebbe superato il tempo massimo di un solo secondo.

La decisione di escludere i partecipanti ha quindi avuto luogo benché i mezzi atti a decidere l’idoneità o meno dei concorrenti non fossero adeguati.

Il TAR del Lazio ha perciò deciso di accogliere l’istanza cautelare, ravvedendo la necessità di ripetere entrambe le prove.

Condividi questo articolo