l'onere di motivazione della valutazione delle prove scritte di un concorso pubblico non è sufficientemente adempiuto con il solo punteggio numerico

Consiglio di Stato, Sezione V, 1 settembre 2009 n. 5145 L'onere di motivazione della valutazione delle prove scritte di un concorso pubblico non può essere sufficientemente adempiuto con il solo punteggio numerico, sussistendo un obbligo di motivazione integrativa laddove la valutazione tecnica investa giudizi legati all'espressione di nozioni di particolare complessità, nei quali l'aderenza ai […]

In tema d procedimento disciplinare nei confronti del personale militare l'Autorità deliberante è tenuta a motivare in modo specifico le decisioni difformi dal parere della commissione di disciplina

T.A.R. FRIULI VENEZIA GIULIA, 26 marzo 2009 n. 221In tema di procedimento disciplinare nei confronti del personale miltare,il parere della Commissione di disciplina si configura come parere obbligatorio ma non vincolante, con la conseguenza che l'Autortà deliberante può discrezionalmente discostarsi da tale parere, anche in termini sfavorevoli all'incolpato, purchè dia conto in motivazione delle ragioni […]

Nelle controversie aventi ad oggetto il risarcimento del danno ingiusto, derivante da un provvedimento illegittimo della P.A. in materia di diritti soggettivi, trova applicazione il principio dell'onere della prova e non del principio di prova

Consiglio di Stato, sezione VI, sentenza 23 marzo 2009 n. 1716Nelle controversie aventi per oggetto il risarcimento del danno ingiusto sofferto per effetto di un provvedimento illegittimo emesso dall'Amministrazione in materia di diritti soggettivi trova applicazione il principio dell'onere della prova, e non del principio di prova che, almeno tendenzialmente, si applica in materia di […]

Sono meritevoli di tutela risarcitoria, a titolo di danno esistenziale, solo le violazioni gravi di diritti inviolabili della persona

Consiglio di Stato, Sezione VI, sentenza 23 marzo 2009 n. 1716. Posto che il danno esistenziale non costituisce voce autonoma, non sono meritevoli di tutela risarcitoria a tale titolo i pregiudizi consistenti in meri disagi, fastidi, disappunti e in ogni altro tipo di insoddisfazione concernente gli aspetti più disparati della vita quotidiana, che ciascuno conduce […]

In sede di accertamento della dipendenza di una determinata infermità da causa di servizio l'Amministrazione procedente è vincolata alle risultanze tecnico – scientifiche

Consiglio di Stato, sezione VI, sentenza 19 marzo 2009 n. 1679 In sede di accertamento della dipendenza di una determinata infermità da cuasa di servizio l'Amministrazione procedente non dispone di alcuno spazio per valutazioni di ordine discerzionale, ma è vincolata alle risultanze tecnico – scientifiche di carattere sanitario alle quali sono pervenute le apposite commissioni, […]

La pubblicazione del provvedimento non costituisce dies a quo per l'impugnazione nei confronti dei soggetti che, direttamente interessati, ne abbiano già avuto piena conoscenza

Consiglio di Stato, Sezione V, sentenza 2 marzo 2009 n. 1156 Ai sensi dell'art. 2 R.D. 17 agosto 1907 n. 642,la pubblicazione del provvedimento nella Gazzetta Ufficiale o nel Bollettino degli annunzi legali è idonea a far decorrere il termine per l'impugnzione per gli atti o provvedimenti amministrativi lesivi degi interessi di inidvidui o di […]